Prove di evacuazione - AGS sicurezza

Vai ai contenuti

Prove di evacuazione


Riferimenti legislativi:
Art. 7.4 DM 10/03/98

A chi si rivolge:
Nei luoghi di lavoro ove, ai sensi dell’art. 5 del D.M. 10/03/98, ricorre l’obbligo della redazione del piano di emergenza connesso con la valutazione dei rischi, i lavoratori devono partecipare ad esercitazioni antincendio, effettuate almeno una volta l’anno, per mettere in pratica le procedure di esodo e di primo intervento. Il piano di emergenza è obbligatorio per tutte le attività con almeno 10 lavoratori e tutte, senza alcun parametro di esclusione, le attività soggette al controllo da parte dei Comandi provinciali dei vigili del fuoco ai sensi del DPR 151/2011.

Sanzioni:
In caso di inadempimento, il datore di lavoro è punibile con arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da € 1.200 a € 5.200.

Modalità di svolgimento:
La prova di evacuazione ha l'obiettivo di simulare una situazione di emergenza, durante la quale verrà effettuata l'evacuazione dell'edificio percorrendo le vie di fuga. Lo scopo è la familiarizzazione con un'eventuale situazione di emergenza. E’ prevista una riunione iniziale con i lavoratori e con gli addetti alle emergenze per la pianificazione della prova di evacuazione; la simulazione della procedura di allarme; la riunione finale per resoconto simulazione.

Note al servizio:
Al termine della prova viene rilasciato un verbale di avvenuta prova di evacuazione.

Scadenza del servizio:
La prova di evacuazione dai locali deve essere ripetuta annualmente.


Sede Amministrativa : Via Vittorio Veneto, 8c    21013 Gallarate (VA)  Tel. 0331/777488  Fax 0331/718703
Gruppo Sicurezza S.r.l.  Sede Legale: Via dei Gracchi, 9  20146 Milano  P.I. 09820150960
Torna ai contenuti